Il Marina Kaštela ha inaugurato tutta una serie di novità che ne faranno una struttura nautica a cinque stelle!

19.09.2018

Il Marina Kaštela ha presentato al pubblico alcune novità nel corso di una bella cerimonia inaugurale, preceduta dalla manifestazione “Porte aperte” al Marina Kaštela il cui programma prevedeva l’apertura al pubblico della piscina, alcune lezioni dimostrative di vela e canottaggio e, per finire, il concerto del gruppo TBF. Il Marina Kaštela ha inaugurato il nuovo Centro velico sportivo internazionale e una piscina coperta che, durante l’anno, sarà messa a disposizione della cittadinanza. Si tratta di una piscina coperta di 25 metri, dotata d’impianto di riscaldamento, unica nel suo genere in Dalmazia e prima piscina della cittadina di Kaštela (Castelli). L’impianto ospita il club di nuoto Kaštela i cui iscritti, per allenarsi, erano finora costretti a viaggiare fino a Spalato.

Tra le strutture del complesso, realizzato grazie a un investimento di 53 milioni di kune, spiccano la piscina coperta – lunga 25 metri e dotata di tutta una serie di servizi complementari, il ristorante, il centro benessere Wellness & Spa, il Club velico – con tanto di banchina attrezzata, alcuni punti ristoro e la passeggiata lungomare dotata di tutte le infrastrutture necessarie.

Durante la cerimonia d’inaugurazione, nei locali del ristorante “Spinnaker” s’è svolta anche una conferenza stampa alla quale sono intervenuti il cap. Josip Berket, proprietario del Marina, il presidente della Regione spalatino – dalmata on. Blaženko Boban, che ha anche rappresentato il Governo della Repubblica di Croazia, il sindaco di Kaštela Denis Ivanović, il direttore del progetto “Mirno more – Flota mira “ (Mare calmo – La Flotta della pace) Michael Fuchs e, in rappresentanza della Repubblica d’Austria in Croazia, la sig.ra Martina Klenner-Auvillain.

“Il Centro velico internazionale sarà al servizio non solo del nostro club velico, ma anche di una società di canottaggio e una di pallavolo. Il club sarà anche molto attivo nell’organizzazione delle regate veliche. Riteniamo che l’organizzazione delle regate aumenterà il valore del marina, un po’ come succede nella città catalana di Barcellona. Intendiamo anche diventare la struttura nautica di riferimento di varie federazioni veliche internazionali: a questo proposito, siamo in trattative con le federazioni veliche nazionali della Finlandia e della Russia. Il prossimo passo prevede la costruzione di un albergo e un ostello entrambi con una forte connotazione sportiva”, ha sottolineato Josip Berket, proprietario del Marina Kaštela di Kaštel Gomilica (Castel Abbadessa).

Il Marina Kaštela, con i suoi 450 posti d’ormeggio, non ha alcun problema di capienza. La sua stazione di servizio, dotata di sufficiente pescaggio e buon approvvigionamento elettrico, è equipaggiata anche per accogliere i megayacht.

In contemporanea con quest’evento, il Marina Kaštela è onorato di ospitare, per la quarta volta, i bambini e i volontari che partecipano al progetto velico umanitario “Mirno more – Flota mira “ (Mare calmo – La Flotta della pace). Le circa 100 imbarcazioni che compongono la flotta saranno coinvolte negli eventi del programma sia in mare, sia a terra. Il progetto mette in risalto lo spirito unico della Flotta della pace, i cui equipaggi sono composti da bambini provenienti da situazioni di grave disagio socioeconomico e da bambini colpiti da una qualche disabilità fisica o psichica i quali, nonostante tutto, governano insieme la loro barca a vela, si divertono, cantano e ballano e, tra le altre cose, attraverso il gioco imparano un’importante lezione di vita: che possiamo e dobbiamo vivere tutti insieme in pace!

Il Marina Kaštela partecipa al progetto con quattro imbarcazioni, i cui equipaggi sono formati da bambini colpiti da diabete, da bambini senza assistenza genitoriale accolti nella Casa del bambino “Maestral” e da alcuni bambini con disabilità psichica assistiti dal Centro per la riabilitazione “Mir” di Rudine e dal Centro per la riabilitazione di Fonjica (Bosnia ed Erzegovina).